SharekFile: ho intervistato l’autore del progetto

Salve a tutti, e benvenuti. Oggi, 28 gennaio 2017 ho intervistato Denis Genitoni, che, oltre ad essere il mio più caro amico, è anche l’autore del progetto chiamato SharekFile.

Ma che cosa è SharekFile?

Sharekfile è un cloud interamente scritto da zero usando un editor di testo chiamato sublime Text. Dicevo scritto da zero, non preso dal web come un fork dimenticato. Scopo del progetto è di servire l’utente che vuole una piattaforma sicura, ben protetta e sopratutto italiana. Nato come una tesi di diploma, alla fine lo ha sviluppato file x file. Alla fine Denis ha scritto la bellezza di circa 10.000 file, tra  .php, .html, .css, .js, .py. Usando poi Bootstrap nella sua piattaforma ha reso il progetto graficamente bello, con una interfaccia molto gradevole ed intuitiva. Ogni pagina è dotata di una HowTo, per cui anche il più scarno tra i nerd può tranquillamente crearsi un utente e gestirselo senza complicazioni.

L’intervista fatta a Denis

Ecco la “documentazione” della intervista fatta a Denis riguardo sharekFile. Buona lettura.

  1. Quale è la versione attuale di Sharekfile?
    R: 1.14.7 (beta 2.1)

 

  1. Il tuo progetto è stato creato da zero oppure è un fork dimenticato sul web?
    R: il mio progetto è stato creato da zero partendo da un editor di testo avanzato chiamato Sublime Text. Concludo col dire che è interamente un progetto italiano.

 

  1. Quali sono le funzioni principali del tuo cloud, rispetto ai cloud oggi in commercio sul web?
    R: le funzioni principali realizzate sono:

    1. gestione base dei files (creazione cartelle, upload files, cancellazione cartelle e files)
    2. Gestione files multimediali (possibilità di riprodurre files video e audio con un player totalmente responsive, possibilità di condividerli con altri)
    3. Gestione documenti di testo (lettura dei file pdf, possibilità di modificare file di testi txt, odt, possibilità di modificare file css, html, php, js) precedentemente caricati sulla piattaforma
    4. possibilità di utilizzare il cloud come piattaforma di programmazione (per gli studenti che iniziano il loro percorso in informatica, per l’autodidatta cui piace smanettare col “codice”, e anche per un eventuale developer web)
    5. gestione account ftp (questo è il primo cloud esistente che ha implementato la gestione dell’ftp nel suo interno)
    6. Il cloud possiede altre innumerevoli funzioni, ma per saperle tutte vi rimando alla sua documentazione, presente in ogni account una volta creato.

 

  1. Quale è attualmente il tuo piano tariffario per la gestione dgli account?
    R: premetto che il mio cloud è sempre in costante aggiornamento, per cui le offerte o i pacchetti possono variare ogni volta. Vi consiglio di guardare sempre la documentazione aggiornata di sharekfile.

 

  1. Quale è lo scopo principale del tuo progetto?
    R: okay, il progetto all’inizio è nato come una tesi di diploma. Successivamente ho voluto fare questo progetto per avere un mio spazio personale dove poter salvare tutti i miei file e dati sapendo esattamente come questi vengono gestiti. Successivamente ho deciso di rendere pubblico il progetto e renderlo utilizzabile per tutti.

 

In conclusione

Che dire? Iscrivetevi avete uno spazio di 20gb free da adoperare per i vostri file e i vostri documenti. Il sistema è totalmente criptato, per cui anche un file chiuso con le vostre password di navigazione saranno al sicuro dentro la piattaforma.

Eccovi l’indirizzo per poter iscrivervi al cloud. Io l’ho gia fatto e mi trovo benissimo, tant’è che ho pure intervistato il proprietario.

SharekFile Cloud

Un saluto a tutti dal vostro blogger di fiducia

CC BY-ND 4.0 SharekFile: ho intervistato l’autore del progetto by Billoweb Community is back is licensed under a Creative Commons Attribution-NoDerivatives 4.0 International License.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *