Aggiorniamo Libreoffice alla ultima versione

Tutorial su come aggiornare nella propria distribuzione linux (testata per ora su ubuntu e derivate) Libreoffice, la suite per ufficio gratuita e completa.

Esistono diversi metodi per poterlo fare, ma io ve ne svelo solo 2: uno facile e l’altro leggermente più macchinoso, ma entrambi portano al risultato della perfetta installazione di libreoffice aggiornato all’ultima versione.

Metodo 1:

Installare usando i repo ppa di libreoffice. Se si scrutano le ultime distro di ubuntu e derivate, anche debian e mint, si scopre che è gia installata di default una versione di Libreoffice 5 – per la precisione 5.1.4.2 – ma se si va sul sito ufficiale di libreoffice se scopre che la versione è la 5.2.3.2. Per ovviare a questo sistema bisogna aprire il nostro amico terminale e digitare il seguente comando:

  • sudo add-apt-repository ppa:libreoffice/ppa

Con questo comando installiamo nel file sources.list il repo ufficiale di libreoffice. Ad un certo punto ti chiede di premere invio per inserire il ppa nella lista, noi ovviamente diciamo di si premendo ENTER, e il ppa viene inserito.

Il secondo comando che deve essere scritto poi è:

  • sudo apt-get update

questo comando serve ad aggiornare il db interno dei pacchetti dei repo, avendo noi inserito manualmente il ppa, dobbiamo dire alla nostra distro che qualcosa è cambiato e di aggiornarsi. Fatto questo diamo il terzo comando che è:

  • sudo apt-get upgrade

Di solito scansiona il sistema in cerca di pacchetti da aggiornare (libreoffice, appunto). Una volta trovati li scarica e li aggiorna. Ma non finisce qua, perche c’è un ultimo comando da dare, il quarto, ed è:

  • sudo apt-get dist-upgrade

Ecco il quarto ed ultimo comando. Con questo comando si aggiorna tutto il sistema ed anche i pacchetti, e così abbiamo aggiornato libreoffice. Facciamo finire il processo, e dopo abbiamo la nostra suite aggiornata.

Il tutorial video che ho creato per voi:

Metodo 2:

Il metodo due prevede di scaricare dal sito ufficiale di libreoffice la versione aggiornata, scegliete la vostra distribuzione che state usando (esempio: pacchetti .deb o pacchetti .rpm), la vostra architettura che state usando (esempio: 32bit o 64bit), e scaricate i file dal link che apparirà sulla pagina. In questa pagina ci sono 3 link:

  1. il primo ti permette di scaricare l’intera suite e pesa all’incirca 200mb
  2. il secondo link ti permette di scaricare il file di lingua, visto che di default è in inglese
  3. il terzo link ti permette di scaricare il file offline di aiuto (il famoso F1, ossia la guida), molto utile per chi è alle prime armi ma anche per chi ne mastica qualcosina.

Bene, una volta scaricati nel vostro pc, non dovete fare altro che eseguire questi due metodi:

  1. il primo metodo: apri synaptic e da li ti elimini a manina tutti i file inerenti a libreoffice, poi applica. E’ un espediente un po’ macchinoso e vi consiglio di armarvi di molta pazienza.
  2. Il secondo metodo: consiste di aprire il terminale di linux (oddio mio, il terminale, che paura!) e digitare questi comandi uno ad uno:
    1. sudo add-apt-repository ppa:libreoffice/ppa – – remove (i due trattini vanno messi senza spazio, io ho dovuto fare così perche libre mi restituisce una linea continua XD)
    2. sudo apt-get remove – -purge libreoffice*
    3. sudo apt-get clean
    4. sudo apt-get autoremove

Bene, analizziamo un secondo questi 4 comandi:

  1. nel primo caso, io chiedo al terminale di eliminare dal file sources.list il ppa di libreoffice (se c’è). una volta effettuato il comando, possiamo andare nel file sources.list digitando: nano /etc/apt/source.list e controllare che sia stato veramente rimosso.
  2. Il secondo comando dice al terminale di rimuovere fisicamente tutti i file o pacchetti che hanno a che fare con libreoffice (libreoffice*, l’asterisco vuol dire che deve prendere in considerazione i file di libreoffice)
  3. il terzo comando pulisce dopo la disinstallazione, ma attenzione non elimina fisicamente i file. Per questo dobbiamo adoperare il quarto comando
  4. il comando autoremove elimina fisicamente i file di libreoffice presenti nel sistema. Una volta finito possiamo controllare su synaptic l’avvenuta cancellazione.

Abbiamo scaricato i file di installazione (vedi figura sotto):

libre-1

Apriamo il file (uno alla volta e questa operazione vale per tutti e tre i file) con il gestore di archivi:

libre-2

Estraiamo i file contenuti in esso nella home (vedi figura sotto):

 

libre-3

Alla fine ci troviamo una cosa del genere (vedi figura sotto):

libre-4

Entriamo nella cartella libreoffice e poi ancora nella cartella DEBS:

libre-5

Facciamo click destro su un punto vuoto dello sfondo della cartella a apriamo il terminale:

libre-6

Ora dobbiamo loggarci come root, (sudo su + ENTER, ma questo varia a seconda della distribuzione che si usa) e digitare il seguente comando:

libre-8

Questo processo installa tutti i pacchetti deb contenuti nella cartella in un colpo solo. Non sono sicuro, ma se il terminale dovesse chiederti la conferma dell’operazione (non penso in quanto l’operazione la facciamo loggati come root), tu clicca su “s” così accetti. Puoi anche anteporre alla fine del comando -y, così non ti chiede niente.

Bene abbiamo finito il file di installazione di libreoffice suite, per il file di lingua, ci comportiamo esattamente allo stesso modo come il precedente.

Per il terzo file quella della guida (opzionale) il file estratto è gia in .deb. Basta far doppio clic e si apre col gdebi o un altro gestore di pacchetti di installazione .deb.

Che altro aggiungere? Penso di aver detto tutto. Ve lo avevo detto che il metodo 2 è un tantinello macchinoso, molti preferiscono il metodo 1, più pratico e veloce, ma il metodo 2 serve per quelle distro linux che hanno ancora libreoffice installato alla versione 4 e vogliono aggiornarlo alla versione 5.

Se avete dubbi, perplessità, o qualcosa che non siete riusciti a capire, contattatemi in FB al mio gruppo di “Billoweb Lab di Massimo Rossolillo”, oppure alla mia email che si trova di fianco al login, mandatemi le vostre domande e io vi risponderò prima possibile.

E con questo è davvero tutto, vi auguro una felice giornata, e che Linux sia sempre con Voi.

Ciao da tutti da Massimo, il blogger di fiducia.

CC BY-ND 4.0 Aggiorniamo Libreoffice alla ultima versione by Billoweb Community is back is licensed under a Creative Commons Attribution-NoDerivatives 4.0 International License.

2 thoughts on “Aggiorniamo Libreoffice alla ultima versione

  1. Veramente un ottimo articolo. Scritto molto bene e soprattutto argomentato in modo tale che il contenuto possa essere compreso facilmente dalle persone meno esperte, ma che sia piacevole anche da chi è più avvezzo in informatica.

    1. Ti ringrazio Denis, ti ringrazio per queste parole che son per me un premio per tante ore di lavoro svolto dietro questo articolo. Lo considero il giusto premio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *